di Andrea Marchiori

Arrivano i primi ribaltoni Bonetti dribbla Quagiotto

SFIDA APERTA 07 apr 2022

La corsa al Pallone d'oro 2022 entra nel vivo. Come facilmente prevedibile, il tagliando da venti ha alzato l'asticella, permettendo di rompere la barriera dei quattromila punti, numeri che destano attenzione per essere soltanto alla terza classifica. Attenzione ai bonus: se nelle prime settimane il bonus fedeltà e il bonus per più tagliandi consegnati coincidevano, con l'uscita dei venti punti cambiano le carte in tavola. Utile ricordare la differenza: cinquecento punti a chi consegna più tagliandi da un voto - quello che può essere definito un premio fedeltà - e altri cinquecento al quantitativo complessivo più corposo. La novità di questa edizione della manifestazione riguarda il bonus tecnico, un prezioso voto assegnabile settimanalmente da esperti e vecchie conoscenze del calcio dilettantistico veronese.

ORO. Bonetti spodesta Quagiotto. Il giovane centrocampista del Montorio vola in vetta grazie al doppio bonus, superando il collega di reparto del Villafranca che rimane in seconda posizione a quota 1.306.Al terzo posto ecco Alberto Filiciotto, mentre alle sue spalle troviamo il compagno di squadra Lorenzo Zerbato, che entra nella graduatoria grazie al bonus tecnico di Zangari, valido 1000 punti. Dalla Pellegrina scala posizioni, portandosi alle spalle dell'attaccante a quota 720. Sale anche Matteo Muzza del Valgatara (702), mentre dietro a Federico Marchetti, in settima posizione a 509, ecco la new entry Nicolò Baldani (Caldiero) a 443. Segue Andrea Micheloni (Montorio), tallonato da Brunazzi (al secondo bonus tecnico) e Borgatti.

ARGENTO. Cambio in vetta anche per l'argento. Simone Strapparava scivola dal primo al terzo posto: in vetta ora c'è Thomas Orfeini, giovanissimo centrocampista del Real Grezzanalugo. Ottenendo il doppio bonus, il classe 2004 vola a quota 4389. Alle sue spalle non molla Luca Scarsetto (1685), mentre rimane fermo a quota 1502 Strapparava. Manuel Prati tiene il podio a distanza di sicurezza: 1.315 i punti che finora ha conquistato il trequartista.Nel giro di 120 punti, poi, ci sono tre vecchie conoscenze del Pallone d'oro: Simone Maffessanti (1120), Paolo Pani (1100), Ignacio Shults (1000). Alle spalle di Alberto Mainente, in ottava posizione, ecco primo e secondo bonus tecnico: Nicola Martini dell'Albaredo (1550) e Francesco Oppido del Casteldazzano (500).

BRONZO. La graduatoria per i talenti di Seconda e Terza categoria regala spesso sorprese.Ed ecco quindi che i bonus si dividono: mentre Vignola strappa per pochi punti il bonus fedeltà, a portare a casa i voti extra per più tagliandi è Ceolari della Paluani Life. In vetta, tuttavia, troviamo ancora Marco Corsi (Intrepida), a quota 2999, mentre il portiere gialloblù (2949) è seguito da Marco Vignola (2292). Luca Cinquetti, in quarta posizione, viene raggiunto da Simone Frison (Bonavigo) grazie al bonus tecnico. Non perde troppe posizioni il sempreverde Eugenio Pasqualini (995), mentre sale di quota Alessandro Marai (619). Segue l'attaccante Manuel Varano (500), secondo nelle preferenze di Zangari. Il terzo bonus tecnico lo strappa Kadri Kuqi, difensore tuttofare della Provese che occupa la sedicesima posizione in classifica.

CONSEGNA VOTI. I numeri in graduatoria cambiano, la modalità di consegna voti rimane la medesima. All'ingresso della redazione, in Via Corso Porta Nuova 67, è presente l'apposito box adibito alla consegna tagliandi. È gradito l'utilizzo di una busta in carta o, eventualmente, in plastica, per evitare dispersione di voti. La classifica parziale della manifestazione terrà conto dei voti consegnati di settimana in settimana, con scadenza fissata a sabato, alle 20.