di Andrea Marchiori

Dilettanti, si alza il sipario. Ai blocchi quasi 500 atleti

NASTRI DI PARTENZA 05 mar 2022
Il bomber Lorenzo Zerbato, in lizza per il Pallone d’oro FOTO ROBY Il bomber Lorenzo Zerbato, in lizza per il Pallone d’oro FOTO ROBY

Più di 140 squadre, per un totale di nominativi che sfiora la soglia dei 500. Inizia così la dodicesima edizione del Pallone d’oro, l’iniziativa dedicata ai migliori calciatori del movimento dilettantistico veronese. Sono 25 i nomi iscritti finora all’albo d’oro: un lungo viaggio, partito dal 2011, alla scoperta dei giocatori più talentuosi e interessanti del panorama calcistico. Dal pioniere del Pallone d’oro, Filippo Guccione, ai più recenti Baschirotto, Castelli ed Astro. Letteralmente generazioni di giocatori a confronto, dal capitano temprato alla giovane promessa. Un movimento che coinvolge tutte le squadre del veronese, divise per categoria di appartenenza. In questa edizione torna infatti la formula classica, con il Pallone d’oro, riservato ai giocatori di Serie D ed Eccellenza, l’argento per Promozione e Prima categoria e il bronzo, rispettivamente per Seconda e Terza. Oro Alta qualità per quanto riguarda la massima serie dilettantistica.

Trascinatore Federico Marchetti, attaccante del Villafranca Trascinatore Federico Marchetti, attaccante del Villafranca

Gioventù e gol al servizio del Sona (Serie D), con Marco Marchesini, classe ’99, autore di cinque reti in campionato, Pietro Gecchele, difensore e capitano (a soli 24 anni) della compagine rossoblù, ed Edoardo Pavan, rapido terzino destro classe ’98. Torna per l’Ambrosiana Nicolò Righetti, attaccante, insieme ai compagni di squadra Dall’Agnola e Giordano, rispettivamente terzino e centrocampisti dei diavoli rossoneri. Il Caldiero, detentore dell’ultimo pallone d’oro, portato in trionfo da Francesco Baschirotto, nomina il bomber Lorenzo Zerbato, insieme al centrocampista Filiciotto e al difensore Nicolò Baldani. Chiude la Serie D il San Martino Speme, con il trio di difensori per le nomination di Borin, Marini R. e Graham.

Qui Sona Marco Marchesini Qui Sona Marco Marchesini
 

LE NOMINATION

 

Qui Castelnuovo Alessio Lorenzini Qui Castelnuovo Alessio Lorenzini

Per L’Eccellenza spiccano i nomi di Brunazzi (Belfiorese), Boni (Pescantina), Marchetti (Villafranca), Bonetti (Valgatara), e molti altri giocatori degni di attenzione. Argento Tra Promozione e Prima categoria sono diversi i nomi da tenere d’occhio. La capolista Castelnuovo, nel girone A di Promozione, candida l’esperto Petillo, metronomo classe ’89, e il giovane Alessio Lorenzini, difensore classe ’02. Per il Cerea, fucina di talenti veronese, i bomber di campionato Miatton e Bresaola, seguiti dal giovane estremo difensore Rossignoli. Bomber Shultz , con i suoi 9 centri stagionali, è uno dei nomi della Virtus. Sagra del gol per i cecchini del girone A di Promozione, con Zanoni&Bertoletti(Lugagnano), Herber (Audace), Marastoni (San Giovanni Lupatoto), Sinigaglia (Cavalponica), Centomo (Albaronco). Per la Prima categoria catturano l’attenzione Simone Garofolo (Atletico Vigasio), bomber da 14 reti in stagione, Buzzacchero e Maffesanti (Quaderni), Bonato (Caselle), Corbo (Sambonifacese), Saggioro (Tregnago), Favalli (Bovolone) e Taffarel (Real Grezzanalugo). Bronzo Un mix generazionale per Seconda e Terza categoria. Dai più esperti, come Diego Pasetto e Luca Cinquetti (Ausonia), habitué dell’iniziativa, passando dai bomber Cappagli (TSL), Simoni (Juventina), Tomé (Consolini), Matteo (Lazise), Babacar (Borgo Trento), Schiavo (Salizzole), Boukou (Alpo Lepanto), Provolo (Aurora Marchesino) e tanti altri talenti, dagli attaccanti più prolifici ai giovani in erba.

Eugenio Pasqualini, 68 anni, del Bardolino Eugenio Pasqualini, 68 anni, del Bardolino

Vincitore dell’ultima edizione, con Manuel Astro, il Bardolino del presidente Bianchini e della super tifosa Elena Bazerla candida l’highlander Eugenio Pasqualini, Pietropoli e Faggian, estremo difensore della formazione lacustre. Come votare Se il format dell’iniziativa si evolve di anno in anno, le modalità di voto e consegna rimangono tali. All’ingresso della redazione del quotidiano L’Arena, in via Corso Porta Nuova 67, è presente il box adibito alla consegna dei tagliandi. Una volta ritagliato il voto e compilato basterà imbustarlo - in una busta di carta o eventualmente in plastica - nel suddetto box. Le classifiche parziali, con cadenza settimanale, inizieranno da sabato 19 marzo e terranno conto dei voti consegnati di settimana in settimana. Ulteriori comunicazioni verranno pubblicate sul quotidiano anzitempo. Bonus e novità Il Pallone d’oro si arricchisce di novità di edizione in edizione. Anche pochi punti possono fare la differenza per la classifica finale: da non perdere, perciò, i primi punti bonus assegnabili. Il primo, una novità, riguarda i tagliandi da 1 punto: chi consegnerà in settimana più tagliandi riceverà un lauto bonus che verrà segnalato in classifica. Stesso ragionamento vale per il maggior numero di tagliandi consegnati: se le prime settimane le due cose coincideranno, con l’uscita dei voti da 10, 20 e 50 i giri aumenteranno, dando la possibilità ai beniamini di portare a casa punti extra per accaparrarsi le prime posizioni in classifica. •

Alberto Saggioro, Tregnago Alberto Saggioro, Tregnago
  
Capagli, del Team San Lorenzo Capagli, del Team San Lorenzo

 

 

 

Contenuti correlati