di Davide Cailotto

La gara ora approda sul web. Video e foto fanno punteggio

DAL GIORNALE ALLA TV. Nella prima puntata di «Road to...» su Telearena consigli e suggerimenti per fare il pieno di voti 19 mar 2021
Un'immagine della trasmissione con il capo servizio dello Sport Francesco Arioli Un'immagine della trasmissione con il capo servizio dello Sport Francesco Arioli

La prima puntata di «Road to … Pallone d’Oro» è andata. Anche Telearena è scesa in campo, come ormai da tradizione, per affiancare l’iniziativa capace di muovere l’intero mondo del calcio dilettantistico veronese. Un appuntamento che resterà fisso ogni giovedì alle 22.30 e che verrà ritrasmesso in replica sia il sabato alle 22 che la domenica alle 10.15. Con Francesco Arioli, capo dei servizi sportivi del quotidiano L’Arena, la prima trasmissione si è trasformata in una sorta di trait d’union tra l’edizione 2020 e quella di quest’anno con le immagini della serata conclusiva e le premiazioni finali assieme a protagonisti ed ospiti nel pieno rispetto di norme che, purtroppo, ancora oggi restano in vigore. Ed è proprio per questo che l’edizione 2021 si fregia di quel «forever» nel titolo. Perché neppure la pandemia può stoppare la voglia di calcio di giovani e meno giovani. Ed ecco, quindi, la novità più grande di quest’anno: la divisione tra Next Generation e Campioni del Passato. «I migliori giovani nati dal 2000, compreso, in poi e gli ex calciatori che hanno segnato indelebilmente il mondo del pallone nella nostra provincia», spiega Arioli. Insomma, visto che il presente permette poco o nulla, Il Pallone d’Oro si scatena con il meglio del futuro ed il meglio del passato. «Tutte nomination segnalate dai club ma, ne sono sicuro, non mancheranno anche le classiche wild card che caratterizzano sempre la corsa alle premiazioni», prosegue chi è a capo dell’organizzazione dell’intera iniziativa. Le regole, per la Next Generation, sono però ferree. Possono partecipare solamente i ragazzi che soddisfano i requisiti anagrafici e hanno già giocato con una certa continuità nelle loro rispettive prime squadre. Più elastici i termini per entrare nel listone dei Campioni del Passato. Basterà aver appeso gli scarpini al chiodo dopo aver calcato i nostri campi di gioco ma, per essere considerati davvero dei campioni, servirà aver scritto pagine indimenticabili con le maglie dei club veronesi. «Potremmo quasi definirla la sezione vintage», scherza Arioli, «ma vi garantisco che è quella che sta facendo più clamore». A breve, magari già prima di Pasqua, il primo maxi tagliando destinato ad incidere sulle classifiche parziali che verranno poi pubblicate infiammando definitivamente la corsa ai premi. Ma, per assicurarsi un punteggio ancor più ampio, quest’anno ci sarà un’arma in più. «Mandando video, foto e contributi, i candidati riceveranno un surplus di punti che potrebbe rivelarsi fondamentale nel conteggio finale», anticipa Francesco. Questi i riferimenti per inviare il materiale, che sia vintage o meno: sport@telearena.it e redazioneweb@larena.it sono le mail da segnarsi ed alle quali inviare filmati ed immagini di ogni genere così come l’hashtag #Pallonedoroforever2021 sarà lo strumento indispensabile per farsi rintracciare sui social. La corsa ai premi del Pallone d’Oro 2021 scatta anche sul web, quindi. Giovedì prossimo la seconda puntata della trasmissione.