di Andrea Marchiori

Quattro portieri e 7 bomber. La carica dei trenta finalisti

NUMERI E CURIOSITÀ 06 lug 2022
Le premiazioni del concorso Pallone d'oro de L'Arena dello scorso anno Le premiazioni del concorso Pallone d'oro de L'Arena dello scorso anno

Il Valpopark di Pescantina - Viale Verona, 36 - è pronto ad aprire i cancelli alle eccellenze del calcio dilettantistico veronese. Poco più di quarantotto ore alla serata di premiazione del Pallone d’oro 2021/2022, degna conclusione di una stagione sportiva che ha sancito il ritorno definitivo al calcio giocato. Ecco quindi che il tradizionale galà del Pallone d’oro diventa ancora una volta motivo di festa, per una serata all’insegna dello sport e del divertimento. Invitati e accompagnatori sono attesi all’ingresso del Valpopark venerdì, alle 18.30.

Serata di gala. I primi dieci classificati per graduatoria di oro, argento e bronzo, sono invitati alla premiazione. Se le posizioni dalla quarta alla decima sono già state svelate, è richiesta ancora pazienza per conoscere i vincitori delle tre graduatorie, segnalati, per ora, solo in ordine rigorosamente alfabetico. A loro volta i beniamini potranno invitare due persone a testa tra amici e/o familiari. La scaletta prevede l’ingresso di giocatori, squadre e invitati per le 18.30. In seguito al discorso di apertura, i premiati verranno chiamati sul palco, intorno alle ore 19. A chiudere la serata, dalla durata prevista di un’ora/ora e mezza, il tradizionale rinfresco. Non mancheranno ospiti illustri, vecchie conoscenze del calcio dilettantistico veronese e firme d’eccezione. Il tutto immortalato dall’immancabile presenza di TeleArena e dei conduttori Gianluca Tavellin e Davide Cailotto, a raccontare l’ennesima pagina del Pallone d’oro. Non solo giocatori: previste premiazioni anche per le squadre che, in stagione, si sono contraddistinte per meriti sportivi.

Curiosità. Dei trenta finalisti attesi alla serata di premiazione troviamo quattro portieri, nove difensori, dieci centrocampisti e sette attaccanti. Una media età di 23.5 anni per l’oro, 22.7 per l’argento e 28.4 per il bronzo. Nel complesso, la dodicesima edizione del Pallone d’oro sfiora i 24.8 anni. Lo scettro del giocatore più esperto va a Eugenio Pasqualini (1954), difensore sempreverde tornato in campo per aiutare la rinascita del Bardolino, mentre il più giovane è l’attaccante del Real Grezzanalugo Thomas Orfeini (2004) che batte, solo di qualche mese, il coetaneo Simone Strapparava, terzino di spinta del Valdalpone Roncà.

Riepilogo podi. Se le posizioni dalla quarta alla decima sono già da considerarsi ufficiali, aleggia ancora mistero intorno ai podi delle rispettive categorie di oro, argento e bronzo. Ecco, quindi, un breve riepilogo dei nove giocatori (rigorosamente in ordine alfabetico) che si giocheranno fino all’ultimo il titolo di miglior talento della stagione 2021/2022. Per l’oro (Serie D ed Eccellenza) i tre candidati sono Alberto Fiumicetti (Caldiero), Matteo Muzza (Valgatara) e Nicolò Dalla Pellegrina (Mozzecane). Per l’argento (Promozione e Prima) attesa fino all’ultimo per Daniele Buzzacchero (Quaderni), Manuel Prati (Alpo Club) e Thomas Orfeini (Real Grezzana). Chiude il bronzo (Seconda e Terza) con il trio Eugenio Pasqualini (Bardolino), Filippo Pavoni (Clivense) e Marco Corsi (Intrepida).