di Andrea Marchiori

Settimana da record con 220mila punti arrivati in redazione

ASSALTO AL PODIO La gara si fa incandescente. E spuntano dal basso diversi volti nuovi 13 mag 2021
Lorenzo Aldegheri in azione con la maglia del CaldieroLorenzo Pinamonte Lorenzo Aldegheri in azione con la maglia del CaldieroLorenzo Pinamonte

La raccolta voti per il Pallone d'oro entra nel vivo. Record di consegne in redazione per la settimana passata: duecentoventimila i punti assegnati, ben ripartiti tra le varie categorie, con diversi exploit per la Next generation del bronzo e per il Campione del passato.

Promesse d'oro Baschirotto ha un nuovo compagno di merende: trattasi del compagno di squadra, Lorenzo Aldegheri, talentuoso portiere classe 2003.Il giovanissimo estremo difensore entra in corsa prepotentemente, piazzandosi alle spalle di Baschirotto con ben 8.599 punti, guadagnando di fatto anche i 300 punti bonus settimanali. Scala di una posizione Martino Ciriaci, a 6.173, e, di conseguenza, anche Recchia, del Valgatara, con 5.332 punti. Passo in avanti di Fanini che si porta in quinta posizione.

Promesse d'argento Provate a fermare Paolo Pani. Il portiere classe 2000 del Povegliano fa incetta di bonus settimanali, conquistando i 300 punti extra grazie alla consegna settimanale di 5.000 voti.L'estremo difensore sale perciò a 12.900. C'è un divario di cinquemila punti tra Pani e Giacomo Castelli, centrocampista dell'Alba Borgo Roma, che occupa la seconda posizione a 7.092. Balzo di due gradini per Alessandro Manente, del Montorio, che scavalca Mori e Carbonari portandosi al terzo posto, con 5.426 punti. Sale anche Oscar Fenner: il difensore classe 2000 si piazza in quarta posizione, sorpassando Mori, Carbonari e Dolci.

Promesse di bronzo Numeri impressionanti per la categoria riservata ai talenti di Seconda e terza. Manuel Astro punta alle stelle, consegnando in settimana ben 17.774 punti che valgono di fatto il bonus extra.Il difensore lacustre si riporta in prima posizione con un totale di 28.648 punti. Non si arrende Matteo Mazzotti, del Caprino, che dopo qualche settimana di quiete torna a mordere le caviglie, piazzandosi in seconda posizione a 22.467 voti.Exploit anche di Pietro Limoni, centrale del Porto, che dalla settima posizione passa alla terza, con un totale di 15.312.Non rimangono a guardare Leonardo Santi e Matteo Signore, che tallonano rispettivamente con 14.588 e 12.653 punti.

Bandiere del passato La sfida più intrigante, forse, è quella tra le vecchie glorie del calcio dilettantistico - e non solo - veronese.Se in testa rimane sempre Nicola Tosi, 22.564 punti, alle spalle dell'ex talento di Juventina, Borgo San Pancrazio e Ares, la classifica riserva non poche sorprese. In seconda posizione, infatti, torna Giacomo Gandini.L'ex Ambrosiana si avvicina con un balzo a Tosi, collezionando un totale di 21.680 punti. Una sorpresa al terzo posto: a ben 15.874 punti troviamo Lorenzo Pinamonte, il «Re del Lago», che entra clamorosamente in corsa per la prima posizione.Alle spalle del podio salto importante anche per Andrea Zancanella, bandiera del Porto, che si assesta in quarta posizione con ben 15.370 punti. Seguono, pronti al contro-sorpasso, Fabio Cenzon, a 14.588, e Rinaldo Pinaroli, a 12.270.